Orient@menti : tempo di bilanci e nuovi progetti per il Ladakh

Anche il 2018 è passato..ho chiesto all’amico Mario Stefani di raccontarmi com’è andato e quali sono i progetti futuri dell’associazione culturale Orient@menti.

In questo post ” Orient@menti – quando la passione dei viaggi incontra popoli e culture “avevo fatto conoscere agli amici di Life’s a Journey chi sono e cosa fanno gli amici dell’associazione culturale Orient@menti di Torino.

La parola a Mario Stefani:

“Archiviato il 2018, è tempo di bilanci e nuovi propositi per 1l 2019.
L’associazione Orient@menti di Torino ha festeggiato i suoi 10 anni di progetti, incontri, viaggi, allargando la propria platea di amici e sostenitori.
Da fine Maggio a Agosto siamo stati in Ladakh, presso la scuola di Lamayuru.
Abbiamo avuto tempo e modo di conoscere più a fondo il villaggio e gli studenti.
La scuola nuova e il nuovo ostello sono stati quasi un coronamento del nostro impegno, anche se c’è ancora altrettanto da fare, il nostro modello ha funzionato, dare supporto a quella comunità, nel rispetto della loro cultura e delle loro esigenze, ci ha permesso di raggiungere questo obiettivo non facile.
Siamo stati in grado, in tutti questi anni, a dare alla scuola di Lamayuru non solo l’importante aiuto economico ma anche un modello di scuola pubblica che può funzionare in tutta la regione. Oggi gli studenti di Lamayuru sono circa 90, dalla scuola elementare-media, l’asilo e una primaria un po’ malandata ma del tutto funzionante.

C’è poi la scuola del monastero, con 16 studenti monaci che fanno storia a se ma che trattiamo con gli stessi riguardi di tutti gli studenti.
I rapporti con il villaggio sono ottimi, spesso invitati nelle loro semplici abitazioni abbiamo avuto modo di discutere, mangiare e rafforzare i nostri rapporti con la comunità.

Durante la nostra permanenza abbiamo conosciuto viaggiatori, alcuni di loro sono diventati sostenitori e naturalmente amici.
Abbiamo visitato l’ostello gestito dall’associazione Laddaka Buddista che ospita circa 45 bambini orfani o poveri , la scuola di Chaltze e Takmachik.


Rientrati abbiamo avviato incontri con le scuole, a Trento, Torino, Aosta.
Abbiamo partecipato alla festa del Divali a Torino, Bici Pace a Turbigo, organizzate serate a Cogne, Torino, Varese.

L’assemblea e la cena in associazione sono stati gli ultimi appuntamenti del 2018.
Il nuovo anno si apre con nuove proposte per sostenere il nostro progetto, ancora incontri con le scuole, scambio epistolare con Lamayuru, una mostra itinerante sul Ladakh e sul nostro progetto, un corso di cucina, laboratori da realizzare a Lamayuru con insegnanti italiani, la realizzazione di una biblioteca nella nostra sede con libri che trattano tematiche indiane e consulenze di viaggio in Ladakh.

Altre iniziative sono in cantiere ma non ancora definite.

Potrete seguirci come sempre su facebook chiedendo l’iscrizione a orient@menti.
Un Grazie particolare a Enrico Guala che si è sempre adoperato a darci visibilità e non solo. Buon 2019 a tutti. Mario Stefani. “

Grazie Mario, Gabriella e a tutti gli associati di Orient@menti per il grande lavoro che fate per la scuola di Lamayuru e per tutto il Ladakh.

Per contattare ed associarsi vi invito a contattarli tramite il loro sito:

http://www.orientalmenti.org/

@genrico@

Vagabondo per natura, cittadino del mondo,appassionato di viaggi,reportage,fotografia, cultura asiatica e tibetana. Pagina ufficiale pubblica su facebook: https://www.facebook.com/lavitaeunviaggio

Commenti chiusi