Conosciamo Silvia de “Silvia’s Trips”..

Ho conosciuto Silvia un paio di anni fa a Levanto (grazie all’amica comune Martina di PimpMyTrip)  nel suo bellissimo “Oasi Hotel di famiglia  e  sono stato colpito dalla  simpatia, grinta e grande determinazione; questa sua caratteristica traspare ed esce con forza nel suo bellissimo sito di viaggi: Silvia’s Trips.

Nell’ultimo periodo ho seguito sui social network il suo ultimo viaggio in sud america e mi sono promesso,appena ritornava,di contattarla per farle alcune domande sul suo modo di viaggiare;gentilmente Silvia ha accettato e questa qui sotto è una mia breve intervista.

sud america Silvia's Trip

Ciao Silvia,innanzitutto ben tornata dal tuo ultimo viaggio!per prima cosa ti volevo chiedere del tuo amore per i viaggi… 

Direi proprio che mi è stato trasmesso col resto del pacchetto genetico!

Vengo da una famiglia di emigranti e viaggiatori su più generazioni e fin da piccola, anche solo per visitare nonni e bisnonni sparpagliati per il mondo, saltavo dalla gioia al preparare la mia piccola valigia ad ogni partenza.

In casa mi hanno sempre chiamata “quella nata con la valigia”!

 che tipo di viaggiatrice sei e come è cambiato (se è cambiato) il tuo modo di viaggiare

 Sono una viaggiatrice che si innamora delle storie.

Un romanzo, un articolo, una leggenda narrata a voce sono le scintille che mi spingono a partire per una determinata meta e solo raramente cerco immagini per confermare.

Col tempo poi ho imparato ad amare il viaggio in sé, la sua lentezza, i paesaggi che scorrono e gli incontri lungo il cammino e ho quindi iniziato a dilatare i tempi e ridurre le tappe per godere appieno di spostamenti e persone.

 e come ti prepari?

 Un altro cambiamento è stato quello relativo all’organizzazione del viaggio.

Per anni ho viaggiato moltissimo per lavoro, a tal punto da passare più notti in hotel che a casa, e spostamenti e logistica erano organizzati dal mio ufficio che mi faceva trovare tutti i dettagli in agenda.

Dovevo solo seguire l’itinerario…

 Ero anche un po’ viziatella e mi trascinavo dietro maxi valigie con cambi d’abito sempre in eccesso.

Ricordo due giorni a Vienna con 17kg di bagaglio… quest’inverno per cinque settimane tra Parigi, Argentina, Uruguay e New York m’è bastato uno zaino da 50L che non arrivava ai 10kg!

Ma soprattutto ora organizzo tutto da sola, vivendo il viaggio già durante la sua preparazione e sempre più spesso ne stravolgo i piani vivendolo.

come sai sono appassionato di Asia e ti volevo chiedere dei tuoi viaggi in questo enorme continente, quali sono stati e cosa hai apprezzato (o meno) …

 L’Asia mi ha conquistata a sorpresa.

 Non l’avevo mai presa in considerazione, poi a causa di inaspettate spese mediche un’estate mi son ritrovata praticamente senza budget e l’unico volo che mi son potuta permettere è stato un Parigi-Bangkok.

A prenotazione fatta ho iniziato a leggere Terzani e libro dopo libro è nata la passione per questa terra… una volta a destinazione poi è stato proprio amore.

Nel giro di poco ho visitato Laos, Cambogia, Vietnam, Myanmar, un po’ di Cina e Malesia, tornando nel nord della Thailandia ad ogni viaggio.

Oltre alla cucina thailandese e a quella laotiana, mi sono innamorata dei loro riti, dei silenzi, dei sorrisi dei bambini, dei templi e poi viaggio dopo viaggio mi sono avvicinata alla meditazione e mi ha fatto un gran bene.

Ho invece faticato un po’ in Cambogia, a causa della corruzione e delle eccessive contraddizioni della vita quotidiana e, a parte alcune zone di Koh Lanta, sono rimasta delusa dalle isole thai, oramai troppo occidentalizzate e snaturate.

 Sono anche curioso di sapere come hai trovato lo Sri Lanka.. Terra che solo negli ultimi anni ha trovato un po’ di pace…

 Dello Sri Lanka ho amato i paesaggi, vari e sempre lussureggianti, e i siti archeologici sparpagliati al centro dell’isola.

Ho faticato invece molto con la gente, poco abituata a ragazze occidentali sui mezzi pubblici e nei locali per autoctoni.

Non ci tornerei, quanto meno non per ora. Magari tra vent’anni avrò voglia di rivedere quella giungla e i cespugli di tè…

Parlando del tuo ultimo viaggio..se gentilmente mi racconti a grandi linee com’è andato..

 Il viaggio in America Latina è stato uno tornare a casa. Mancavo da anni e la malinconia negli ultimi anni era in libera ascesa…

 Dopo una settimana a Buenos Aires, giusto il tempo di ri-ambientarmi e riprendere alcune abitudini legate all’infanzia, mi sono spostata a nord, per incontrare i gauchos delle province di Tucuman e Salta e imparare da loro tradizioni e ritmi naturali.

Sono state settimane rilassanti e veramente felici, tra natura, cavalli e le immancabili e avvolgenti poesie in musica tipiche di quelle zone.

E poi lo spazio! Spazio che pare tendere all’infinito e fa tirare sospiri di sollievo. Sai, io abito in Liguria e dalle mie parti lo spazio è un miraggio…

Prima di rientrare mi sono anche fermata una decina di giorni in Uruguay, per passare un po’ di tempo al mare a Punta del Este con mamma e nonna.

Se qualcuno dei tuoi lettori ha in mente l’Argentina per un prossimo viaggio, non posso che consigliare queste tappe: Tafi del Valle, la ruta del vino della provincia di Salta, San Antonio de los Cobres, Salinas Grandes, Juijui e dintorni e poi, ovviamente Buenos Aires!

Per chi invece opta per l’Uruguay, consiglio di raggiungerlo in traghetto da Buenos Aires fermandosi nella bella Colonia, per poi proseguire via terra lungo la costa fino al nord, con qualche escursione all’interno tra lagune e praterie.

Tappe imperdibili sono Montevideo, Punta del Este, Paloma, Cabo Polonio e Punta Diablo.

progetti futuri…

Il prossimo grande viaggio non è ancora deciso.

A dire il vero lo era fino a qualche settimana fa… avevo in programma due mesi lungo la Transiberiana, con lunghe tappe stazione dopo stazione. Un viaggio che sogno da tempo.

I gauchos con cui ho passato l’ultima settimana in Argentina hanno però saputo tentarmi parlandomi di un viaggio di una ventina di giorni a cavallo tra Argentina e Bolivia e ora non so se resisterò a questo richiamo.

Silvia,ti ringrazio per il tempo che mi hai dedicato, lascio i nostri amici di Life’s a Journey scoprire i tuoi racconti e consigli di viaggio sul tuo bellissimo sito, Silvia’s Trips , magari cominciando da Un po’ di me dove,a mio avviso è sempre la porta principale d’ingresso.

Silvia mi ha mandato anche un po’ di foto che potete vedere qui sotto del suo ultimo viaggio!

sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip sud america Silvia's Trip Silvia's Trip

@genrico@

Vagabondo per natura, cittadino del mondo,appassionato di viaggi,reportage,fotografia, cultura asiatica e tibetana. Pagina ufficiale pubblica su facebook: https://www.facebook.com/lavitaeunviaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.