DATIA, Madhya Pradesh..quando la scoperta è casuale

Stavo percorrendo la strada che da Gwalior va a Jhansi ,in Madhya Pradesh, per raggiungere poi Fatehpur Sikri quando la mia attenzione viene deviata sulla sommità di una collina..cos’è?un castello,una città fortificata?..la Lonely Planet e la Rough Guides non ne parlano…subito devio la macchina,andiamo a vedere!

Appena giunto sul posto trovo il guardiano del luogo..mi racconta la storia dell’antica Datia e poi mi porta a visitarla nel suo interno..

Tiene anche un registro dei visitatori e nell’ultima settimana ci sono stati,oltre a me,un giapponese ed una coppia di australiani…

Sono senza parole dalla bellezza del posto..

Panorama del Castello di Datia

Panorama del Castello di Datia

Datia è un’antica città menzionata già nel Mahabharata (uno dei due principali testi in sanscrito dell’epopea dell’antica India, l’altro è il Ramayana) come Daityavakra; la città vecchia è circondata e difesa da un alto muro in pietra che racchiude splendidi giardini e palazzi.

La storia del palazzo è particolare: il re Raj Bir Singh Deo fece costruire il palazzo per invitare il neo incoronato imperatore Moghul Jahangir ( 1569 – 1627, fu Gran Mogol dal 1605 fino alla morte)  a visitare il suo regno.

L’imperatore però sapeva che il prezzo di gratitudine per un così grande favore sarebbe stato molto elevato e così con infinite  scuse non andò mai a trovarlo.

Di conseguenza, il palazzo del 16 ° secolo giace vuoto, in attesa di un ospite reale che mai arrivò e mai arriverà…

Si cammina attraverso questa struttura ammirando i soffitti ornamentali, i graffiti murali e molti affreschi…veramente molto belli.

Il guardiano mi ha raccontato anche della leggenda secondo cui Raj Bir Singh Deo fece incastonare un diamante in ciascuno dei nodi sulla parte superiore della ringhiera di grecato delle scale in modo che le donne che accompagnavano il suo ospite regale potessero divertirsi giocando ad una “caccia al tesoro”, il vincitore era colei che trovava il più grande gioiello. 

Nel corso degli anni moltissimi cacciatori di tesori si sono aggirati per il palazzo alla ricerca dei diamanti, ma sembra che non abbiano mai trovato niente..

Se state andando quindi verso Fatehpur Sikri, mi raccomando la visita di Datia!..ne rimarrete affascinati.

sul tetto del palazzo

sul tetto del palazzo

Interno del Palazzo

Interno del Palazzo

Interno del Palazzo

Interno del Palazzo

Interno del Palazzo

Interno del Palazzo

Datia

Interno del Palazzo

Interno del Palazzo

Datia - Facciata

Datia – Facciata

Entrata al palazzo

Entrata al palazzo

Panorama dal Palazzo

Panorama dal Palazzo

Particolare interno

Particolare interno

Interno del palazzo

Interno del palazzo

Affreschi interni

Affreschi interni

 

 

 

@genrico@

Vagabondo per natura, cittadino del mondo,appassionato di viaggi,reportage,fotografia, cultura asiatica e tibetana. Pagina ufficiale pubblica su facebook: https://www.facebook.com/lavitaeunviaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.