Pralormo e Messer Tulipano (sezione non solo Asia)

Inauguro la nuova sezione del mio sito “NON SOLO ASIA” con una mia visita di alcuni giorni fa (il giorno di Pasqua) al Castello di Pralormo (TO), che si trova a circa 40Km da Torino.

La visita a questo bel castello medioevale è coincisa con un evento annuale divenuto ormai famoso..Messer Tulipano!

Messer Tulipano (dal 5 aprile 2014 al 1 maggio 2014)

pralormo 2

Nel bellissimo parco del Castello si possono ammirare la bellezza di 75.000 tulipani e narcisi, facendo si che il parco diventi un proprio e vero giardino incantato.

La mia visita incomincia alle ore 10 (sono tra i primi ad entrare) ed il costo del biglietto (escluso la visita al castello) è di € 7,50 (bambini da 4 a 12 anni € 4); arrivo presto per due semplici motivi: la luce (per le foto) e non sopporto la calca!

Accanto all’incredibile fioritura  dei tulipani vi sono mostre ed esposizioni a tema; nell’antica Orangerie vi è l’esposizione dei “Giardini in Miniatura e da Tavola” – si tratta di 30 piccoli giardini provenienti da tutta Italia, Francia e Svizzera (alcuni sono veramente molto belli)..complimenti agli autori! Da giardini asiatici,giapponesi,zen a giardini alla francese tipo versailles etc…

La seconda sezione della mostra è dedicata ai centrotavola: vasi,specchi,statue si coniugano ai fiori, così da ottenere un esplosivo mix di bellezza e meraviglia.

Vi è poi da visitare la bella serra del Castello dove sono ospitate le grandi orchidee Vanda…bellissime!

Si continua la visita del parco visitando l’area dello shop, ovvero la Cascina Castellana, dove sono ospitate molte aziende agricole che vendono i loro prodotti (dalla verdura ai formaggi) e dove è possibile fare dei gustosi assaggi.

Solo nei fine settimana vi sono anche molte attività ludiche-didattiche per bambini, alcune molto interessanti, come la costruzione di serre e mangiatoie per gli uccellini.

All’interno del parco vi è anche una caffetteria-ristorante oltre a molte panchine per fare picnic.

Per quanto riguarda il Castello medioevale è aperto tutto l’anno; se si abbina la visita a messer tulipano il costo del biglietto di entrata è ridotto a 6€ invece che a 7,5€ .(visite esclusivamente guidate a gruppi).

L’origine del Castello risale al XIII secolo quando era una vera e propria fortezza per la difesa del territorio; dalle prime famiglie nobili degli Anterisio, si passò ai Biandrate (famiglia feudataria imperiale) per poi,attorno al 1300 passare ai Roero di Pralormo.

I Roero fecero molti interventi strutturali, ampliando il Castello con due imponenti torri ed un grande torrione; fino al 1830 vi furono alcune modifiche e divisioni all’interno della stessa famiglia , fino ad arrivare al conte Carlo Beraudo di Pralormo, diplomatico e uomo politico dell’età Albertina (fu infatti ministro degli Interni per quasi 10 anni)che  divenne unico proprietario del Castello.

castello pralormo

Il Conte Carlo Beraudo fece trasformare gli ambienti interni in una prestigiosa dimora mentre, poichè l’idea del castello a scopo difensivo era ormai tramontata, fece eliminare il fossato ed il ponte elevatoio, costruiti il portico d’ingresso e venne coperto il cortile centrale, trasformato in un salone d’onore, alto tre piani, sormontato da una volta e da un lucernario, con arcate e finestre neoclassiche sulle facciate interne.

Siamo ormai ai giorni d’oggi dove gli eredi del Conte Carlo continuano ad abitare e,grazie anche controllo della Soprintendenza per i Beni Architettonici ed il Paesaggio, vi sono costanti  lavori di manutenzione e restauro (grazie anche alle iniziative promosse in questi anni dalle molte manifestazioni).

Cos’altro dirvi se non di andare a visitare questo magico luogo e passare un po’ di ore all’aria aperta nel bellissimo parco…

@genrico@

Vagabondo per natura, cittadino del mondo,appassionato di viaggi,reportage,fotografia, cultura asiatica e tibetana. Pagina ufficiale pubblica su facebook: https://www.facebook.com/lavitaeunviaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.