Ladakh : la visita all’antica capitale..Basgo

Ladakh..

Partiamo di buon ora da Leh per visitare un sito Patrimonio dell’Umanità, sicuramente tra i più importanti della Valle dell’Indo…BASGO

Questo sito si trova circa 42Km ad ovest di Leh e lo raggiungiamo percorrendo la strada che va verso Srinagar.

Basgo, fu la capitale del Ladakh occidentale prima che,nel 1470, si congiungesse a Leh; grazie all’Unesco è stato possibile restaurare l’antico e stupefacente complesso e soprattutto, utilizzando tecniche e colori tradizionali, gli affreschi contenuti al suo interno.

Il complesso è costituito da 3 templi: Il Chamba Lhakhang, il Chamchung ed il Serzang.

Si può incominciare la visita partendo dal tempio più antico (metà XV sec), il Chamba Lhakhang, ammirandone lo stupendo soffitto, con decorazioni floreali e astratte; oltre a importanti immagini dei Buddha e di Lama Tsongkhapa, quello che colpisce di più è l’imponente statua di Buddha Maitreya alta 2 piani.

Ma chi è Maitreya?

Maitreya sarà il prossimo Buddha, successore di Gautama Buddha, la cui rinascita è attesa dai buddhisti; è l’unico bodhisattva la cui venerazione è ammessa da tutte le scuole.

La profezia della venuta di Maitreya è presente nella letteratura canonica di tutte le tradizioni buddhiste (Nikāya, Theravāda, Mahāyāna e Vajrayāna) anche se non vi è accordo tra le differenti tradizioni sulla storia della sua vita, né di come egli realizzerà il suo destino; alcuni credenti ritengono che sarà l’ultimo Buddha a comparire sulla Terra: otterrà l’illuminazione completa, insegnerà il puro Dharma e sarà destinato ad essere “re del mondo” (cakravartin), unendo tutti i fedeli delle varie scuole.

Maitreya sarà dunque il Buddha della benevolenza e della compassione, un condottiero di uomini che governerà su esseri cosmici e mortali e, come Gautama Buddha, otterrà l’illuminazione completa, insegnerà il puro Dharma e i suoi discepoli saranno dieci volte più numerosi di quelli di Gautama Buddha.

Secondo le tradizioni buddhiste sarebbe stato Gautama Buddha stesso a predire il nome del proprio successore, sostenendo di non essere il primo Buddha e di non essere nemmeno l’ultimo.

Continuando la visita del complesso si passa a visitare il piccolo tempio chiamato Chamchung Temple; di forma circolare e molto basso si dice che fu costruito dalla regina Gyal Khatun, una principessa Balti moglie del re Jamyang Namgyal che regnò nei primi quindici anni del XVII secolo. Le belle decorazioni riportano immagini di Lama Tsongkhapa visto che la regina era devota della scuola Gelug-Pa.

Il Terzo tempio è il Serzang; anche qui vi è una bellissima statua di Buddha Maitreya.

Il nome Serzang (oro e rame) si riferisce per l’appunto alla statua e fu costruita durante il regno di Jamyang Namgyal ma la decorazione in oro fu terminata nel regno del successore    (e figlio) Senghe Namgyal negli anni 1622-1623.

Oltre a questi bellissimi templi va visitata la biblioteca con all’interno rotoli di testi antichi e sacri.

Per gli itinerari e per la visita di altri siti e gompa dell’area potete trovare info sulla guida Ladakh: tra Terra,cielo e Gompas.

Stupa al Chamba Gompa

Stupa al Chamba Gompa

Chamba Gompa

Chamba Gompa

Chamba Gompa

Chamba Gompa

Bibliota

Bibliota

Buddha Maitreya

Buddha Maitreya

interno

interno

entrata

entrata

interno

interno

@genrico@

Vagabondo per natura, cittadino del mondo,appassionato di viaggi,reportage,fotografia, cultura asiatica e tibetana. Pagina ufficiale pubblica su facebook: https://www.facebook.com/lavitaeunviaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.