Anatomia di un Gompa (Il Monastero Tibetano)

Fascino,mistero, spiritualità ed emozione, quando compare improvvisamente..il Gompa o Monastero Tibetano, la dimora della solitudine, che ti abbaglia in tutto il suo splendore!

E’ qualcosa di completamente diverso da qualsiasi altra costruzione che si possa trovare in tutto il subcontinente indiano: abbarbicato su un aspro pendio roccioso oppure aperto lungo il fianco di un contrafforte o ancora in un meandro di una valle o solitario su un cucuzzolo roccioso, imbiancato a calce e con ornamenti colorati di colori accesi e consacrato alle credenze buddhiste mahayana.

Si trovano nelle valli Himalayane, dal Tibet al Nepal, dal Ladakh al Buthan ed hanno sempre costituito un’unità autonoma sia religiosa che economica ed autosufficiente.

In alcuni rari casi sono costituiti da un singolo edificio  ma generalmente sono più edifici “sormontati” uno all’altro, dimodochè il tetto a terrazza di uno serva come cortile per quello che lo sovrasta.

_DSC3425

SONY DSC

Al centro o in posizione più alta invece vi è il corpo centrale costituito dal Tempio e dalle cappelle per le funzioni e cerimonie.

Alcuni Gompa sono vere e proprie cittadine in grado di ospitare anche comunità di 500 monaci e quindi, oltre alle camere e celle personali, vi sono locali adibiti a scuole, cucine,refettori,uffici amministrativi,magazzini, foresterie (sia per monaci di passaggio che per visitatori laici).

Entrare in questa cittadella è sempre una grande emozione; generalmente si varca un portale sormontato dalla ruota del Dharma (Dharmachakra) con a fianco le due antilopi, a ricordo del primo sermone del Buddha nel parco delle Antilopi a Gaya (ora Sarnath).

SONY DSC

Una volta entrati ci aspetta un labirinto di corridoi,cortili,strette viuzze che dall’esterno sembra impossibile possano esistere.

SONY DSC

La porta d’ingresso alla sala delle preghiere (Dukhang) è sorvegliata dai Lokapala ovvero dai 4 guardiani dei punti cardinali (per conoscerli cliccate qui). http://www.enricoguala.it/?p=468

SONY DSC

Vediamo ora un po’ più nel dettaglio i nomi e le funzioni delle varie “cappelle” del monastero; le composizioni interne comunque variano da regione a regione (come anche i nomi), seguendo comunque uno schema generale che comprende questi elementi

·        la sala dell’assemblea del culto o delle preghiere, il Dukhang

Il Dukhang (la sala delle preghiere) è situata nella parte centrale dove vi sono le panche o sedili dei monaci disposte in file parallele; in fondo vi è il “trono” del Lama superiore o Abate. Questa sala sempre affrescata con bellissimi colori accesi o anche con antichi tangka appesi alle pareti.

SONY DSC

SONY DSC

·        l’edificio più importante è il Lhakhang o Tempio degli Dei

SONY DSC

·        il tempio delle divinità tutelari, il Gonkhang

SONY DSC

Altre sale non meno importanti sono La sala dell’abate(Labrang) ed il Choskang la cappella della legge.

A Leh lo Tsemo Gompa sovrasta la città..

_DSC3465

Per la descrizione di ogni Gompa del Ladakh, come raggiungerli ed altre informazioni è disponibile il Libro “Ladakh: tra Terra,Cielo e Gompas

A questa pagina invece la mappa interattiva con i luoghi recensiti su Life’s a Journey :

Mappa Interattiva

 

@genrico@

Vagabondo per natura, cittadino del mondo,appassionato di viaggi,reportage,fotografia, cultura asiatica e tibetana. Pagina ufficiale pubblica su facebook: https://www.facebook.com/lavitaeunviaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.